Gas-Covid: stesso terrorismo

Così come hanno fatto per il Covid, aggravano una emergenza per finalizzarla ai loro scopi.

Irregimentare la popolazione: Con l’emergenza Covid hanno creato milioni di ipocondriaci disposti a subire passivamente ogni vessazione e criminalizzato chiunque proponeva una diversa e più efficace gestione dell’emergenza.

 Spoliare popolazioni e piccole imprese: per permettere al grande capitale di imporre un ferreo dominio. Basti pensare ai dieci super-miliardari  e multinazionali che hanno raddoppiato i patrimoni con l’”emergenza Covid”, alle tante piccole imprese costrette a svendersi e milioni di lavoratori a mendicare  un salario da fame.

Rafforzare il loro dominio: trasformando i nostri diritti in arbitrarie concessioni dei satrapi di turno che diventati grandi elemosinieri (erogando soldi pubblici) fortificano il loro potere. Il caso de Luca è emblematico.

È quello che si sta verificando oggi per l’”emergenza gas” per fronteggiare la quale già sono in cantiere vessazioni e uno stato di polizia.

Sul perché e su come uscirne da questa “emergenza gas” rimandiamo al volantino qui sotto.

Francesco Santoianni – Comitato No War Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.